Eh Thomas, c'est gentil chez toi....




Connectez vous....
ça prend 2 secondes et ça nous fait tellement plaisir.



Eh Thomas, c'est gentil chez toi....

Tout , ou presque tout, sur Thomas Fersen.
 
PortailAccueilCalendrierFAQS'enregistrerConnexion
Image hébergée par servimg.com Image hébergée par servimg.com  Image hébergée par servimg.com   Image hébergée par servimg.com

Partagez | 
 

 Exposition Brassens ou la Liberté

Aller en bas 
Aller à la page : Précédent  1, 2, 3
AuteurMessage
tomette
J'préfère une petite bière
J'préfère une petite bière
avatar

Féminin Nombre de messages : 327
Date d'inscription : 21/02/2007

MessageSujet: Re: Exposition Brassens ou la Liberté    Jeu 14 Juil 2011 - 12:47

eccole !! Potete cantare !


La legenda della suora
"
Venite voi gente curiosa
per una nuova storia ancor:
questa è la storia avventurosa
di Doña Padilla del Flor.

La sua terra che vide i mori
nutre cinghiali in libertà.
Attenti che passano i tori:
chi veste in rosso, via di qua!

Ci son ragazze qui a Granada
ed a Siviglia anche ce n'è
che ascoltano ogni serenata
quasi a cantarla fosse un re!

Quindi si intrecciano gli amori
di sera in tutta la città!
Attenti che passano i tori:
chi veste in rosso, via di qua!

Nessuna infamia e nessun dolo
mai su Padilla trapelò
perchè in nessun occhio spagnolo
fuoco più casto mai brillò.

Sotto gli alberi e in mezzo ai fiori
nessuno l'ebbe in potestà.
Attenti che passano i tori:
chi veste in rosso, via di qua!

Lei prese i voti e questa fine
destò il rimpianto pure mio,
quasi che solo alle bruttine
fosse concesso sposar Dio.

Furono pianti e gran dolori
tra maschi di qualunque età.
Attenti che passano i tori:
chi veste in rosso, via di qua!

Fattasi monaca da un mese
l'amore giunse là per là
quando un bandito del paese
venne e le disse "Eccomi qua!".

I banditi son rubacuori
più di certuna nobiltà
Attenti che passano i tori:
chi veste in rosso, via di qua!

Non era bello, questo è vero,
era volgare, anzi che no,
ma l'amore, si sa, è un mistero
e la suora il bandito amò.

C'è chi concede i suoi favori
a ceffi privi di beltà.
Attenti che passano i tori:
chi veste in rosso, via di qua!

A quel bandito che, si dice,
fosse legato a Belzebù
ai piedi di Santa Beatrice
la suora diede un rendez-vous

All'or che i corvi vengon fuori
gracchiando nell'oscurità.
Attenti che passano i tori:
chi veste in rosso, via di qua!

Or quando entrata nella chiesa
la suora il bandito chiamò,
al posto della voce attesa
un grande fulmine scoppiò

Dio volle con questi bagliori
colpire a morte l'empietà.
Attenti che passano i tori:
chi veste in rosso, via di qua!

Questa leggenda che ho narrato
sant'Idelfonso decretò
per preservare dal peccato
chi la sua vita a Dio votò

La raccontassero i priori
in conventi e comunità.
Attenti che passano i tori:
chi veste in rosso, via di qua!"
Revenir en haut Aller en bas
tomette
J'préfère une petite bière
J'préfère une petite bière
avatar

Féminin Nombre de messages : 327
Date d'inscription : 21/02/2007

MessageSujet: Re: Exposition Brassens ou la Liberté    Jeu 14 Juil 2011 - 12:56

Sono un raggazaccio

Giace stesa nel mio cuore una vecchia storia
il fantasma di un amore che mi resterà
ai gran cavoli del tempo e della memoria
il ricordo dura ancora e mai se ne andrà
Ho perso la mia tramontana ad incontrar Maria
Dea con un gilet di lana che era una poesia
Se anche un fiore per la strada potesse camminare
E' a Maria che son sicuro mi metterei a pensare
Le ho detto: "Tu della Madonna sei il ritratto intero!"
Il buon Dio me la perdoni ma era quasi vero
Che me la perdoni o no, io che me ne faccio
Son già bell'e condannato, sono un ragazzaccio!
La graziosa andava a messa per pregare il Signore
Io ho morso le sue labbra per conoscerne il sapore
Lei m'ha detto a viso scuro "Dio mio che fai qui?"
Poi me l'ha lasciato fare le ragazze son così
Le ho detto: "Sù per la Madonna resta qui con me!"
Il buon Dio me la perdoni ma ciascun per sé
Che me la perdoni o no, io che me ne faccio
Son già bell'e condannato, sono un ragazzaccio!
Proprio una ragazza a bene ed io... fuori di me
Ho infilato il mio nasone nel suo decoltè
Lei m'ha detto già furiosa: "Dio mio che fai qui!"
Poi me l'ha lasciato fare le ragazze son così.
Poi le ho tolto la sottana e c'era il Paradiso
Il buon Dio me la perdoni ma non l'ho diviso!
Che me la perdoni o no, io che me ne faccio
Son già bell'e condannato, sono un ragazzaccio!
Ho perso la mia tramontana nel lasciar Maria
Che con un triste bigotto se ne è andata via
Oggi avrà sicuramente almeno tre bambini
Che piangono insistemente per poppar dai seni
Ma io ho assaggiato la mammina molto tempo addietro
Che il buon Dio me la perdoni ma ero innamorato!
Che me la perdoni o no, io che me ne faccio
Son già bell'e condannato, sono un ragazzaccio!
Revenir en haut Aller en bas
Palmita
Madame Lucienne
Madame Lucienne
avatar

Féminin Nombre de messages : 10507
Date d'inscription : 26/12/2006

MessageSujet: Re: Exposition Brassens ou la Liberté    Sam 16 Juil 2011 - 0:31

Merci Tomette , quel boulot !!! :prost:

_________________
citation:
".......Palmita a souvent raison"

" la marge fait aussi partie du cahier...."
Revenir en haut Aller en bas
https://sites.google.com/site/thomasfersensiterelais/
Contenu sponsorisé




MessageSujet: Re: Exposition Brassens ou la Liberté    

Revenir en haut Aller en bas
 
Exposition Brassens ou la Liberté
Revenir en haut 
Page 3 sur 3Aller à la page : Précédent  1, 2, 3
 Sujets similaires
-
» [Info] Exposition Tokio Hotel Goethe Institut
» Paris, Palais Garnier: exposition Jacques Rouché
» [Journal] La liberté de l'est
» Georges Brassens
» Patrick chante Brassens

Permission de ce forum:Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Eh Thomas, c'est gentil chez toi.... :: Thomas Fersen :: Concerts-
Sauter vers: